N26 e Dichiarazione dei Redditi: Cosa fare?

N26 e Dichiarazione dei Redditi

Una domanda frequente è se sia necessario inserire N26 nella dichiarazione dei redditi. Si tratta di un conto estero con IBAN tedesco (dal momento che la banca ha sede in Germania) ed è necessario specificare cosa prevede la normativa.

Dopo aver parlato di come ricaricare N26 vediamo con questo approfondimento come comportarsi con la dichiarazione dei redditi.

Indice dei Contenuti
Conto N26 nella dichiarazione dei redditi: cosa dice la normativa
2 casi particolari

N26 Dichiarazione dei redditi

pulsante sulle crte

Conto N26 nella dichiarazione dei redditi: cosa dice la normativa

La legge di riferimento è l’articolo 2, comma 4-bis del Decreto Legge n.4/2014 successivamente convertito in legge n.50/2014. è questa la normativa che regola gli obblighi di monitoraggio per le attività all’estero.

Stabilisce che non sussiste obbligo per depositi e Conti correnti bancari esteri il cui valore complessivo non sia superiore a Euro 10.000 nel periodo d’imposta.

Questo limite è stato successivamente aumentato fino a Euro 15.000 dalla Legge n.186 del 2014.

Rimane l’obbligo di compilazione nel quadro RW quando la consistenza media sia superiore a Euro 5.000. In tale caso, infatti, è obbligatorio ai fini del calcolo dell’Ivafe (Imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero).

Carta Prepagata Vantaggi
n26 carte prepagate
  • Canone mensile: 0 Euro
  • Emissione: 0 Euro
  • Ricarica: 0 Euro

- Completamente Gratuita
- Dotata di IBAN con Conto Corrente gratis
- Si gestisce completamente da app
- Pagamenti con Smartphone Apple
- Design molto curato

scopri i dettagli pulsante

2 casi particolari

Da segnalare due casi particolari di cui tenere conto.

  1. Conto corrente Estero con giacenza media superiore a Euro 5.000 ma che non ha superato durante l’anno la soglia di 15.000 Euro. In tale caso il riquadro RW va compilato solo ai fini dell’Ivafe;
  2. Conto corrente Estero con giacenza media inferiore a Euro 5.000 ma che ha superato durante l’anno la soglia di 15.000 Euro. In tale caso il riquadro RW va compilato solo ai fini del monitoraggio fiscale.

Discorso a parte per gli interessi maturati sul conto che devono essere dichiarati, ma non è questo il caso di N26 che non prevede la maturazione di interessi.

Leggi le recensioni complete
Carte Prepagate N26: recensione completa
N26 You: la carta per i viaggiatori
N26 Metal: tanti vantaggi per il piano Premium
N26 Business per professionisti e partite IVA

 

 

carta-del-mese

4 Comments

  1. Arturo 31 Gennaio 2020
    • Redazione CercaCarte.com 20 Marzo 2020
  2. Lorenzo 3 Aprile 2020
  3. marianna 24 Aprile 2020

Leave a Reply