Carte Prepagate Carburante: Quali sono le Migliori?

Carte Prepagate Carburante

Le carte prepagate carburante dissolvono le preoccupazioni di liberi professionisti e aziende che con smoderatezza attingono ai vari distributori in giro per il mondo a fine prettamente lavorativo.

Da nove anni è in atto la possibilità di pagare la benzina mediante carta di credito aziendale.

Questo spazza via la normativa precedentemente valida, ovvero la compilazione di schede carburante da parte dei veicoli aziendali in procinto di fare il pieno.

Per le società e partite IVA vi è la carta Soldo Drive, a norma di legge che collega il suo saldo ad altre carte in possesso, tracciabile, può essere abbinata a una persona o al suo veicolo, consente di fare rifornimento ovunque anche in rifornimenti economici inclusi GPL e metano.

Non è prevista nessuna commissione di pagamento e gli estratti conto di Soldo sono una certificazione per la detrazione dell’IVA.

Le aziende saranno avvantaggiate nel proprio compito dello smistamento di molteplici estratti conto semplicemente navigando online.

Come funziona una carta prepagata carburante:

– Adibita unicamente ad acquisto di carburante, non prevede nessuna spesa extra;
– Non sono carte ricaricabili e ogni qualvolta si fa rifornimento il credito decresce, potreste dunque giungere a un certo punto a una soglia di liquidità non sufficiente per fare benzina.

Per rimediare a tale situazione è possibile conglobare una seconda carta, il resto verrà saldato in contanti o carta di credito bancaria.

I buoni Carburante Elettronici detti BCE, sono carte acquistabili in distributori idonei alla vendita (Agip-Eni), da centocinquanta, cento o cinquanta euro.

La soluzione da venticinque euro è più adatta ai motocicli.

Il buono può essere scisso nel tempo senza oltrepassare la data di scadenza visibile sulla carta, a credito prosciugato potrete acquistarne immediatamente una nuova.
Le carte prepagate hanno validità unicamente in Italia nei distributori che hanno concesso i buoni.

Per la carta carburante monomarca, non c’è una scelta ampia, la carta è indirizzata alle pompe di benzina che trattano l’oggetto in questione, le pompe bianche sono categoricamente escluse, i titolari godono di sconti e offerte significative, il risparmio sarà netto e visibile, con questo metodo resterete fedeli alla compagnia senza esitazioni.

carburante italiano

La carta monomarca è pensata per i percorsi metodici, quando la scelta ricade per comodità sempre su un unico distributore situato nei paraggi.
La carta ha un costo minimo, per richiederla serve il modulo di adesione, i dati bancari, condizioni commerciali e il contratto, varie informazioni sulla persona che fa richiesta e parco veicoli.

La carta multimarca si avvale di più rifornimenti convenzionati, grazie a un’applicazione scaricabile sul proprio smartphone si potrà visualizzare sulla mappa dove si trova la stazione di servizio più conveniente.

Ai vertici troviamo le carte UTA di Edenred e la DVK, il logo di quest’ultima è palesemente evidente tra i marchi accettati all’interno dalla stazione di servizio.

Si può ottenere una DKV CARD se sei in possesso di una ESSO CARD, aggregando le due carte potrai servirti di ulteriori stazioni di servizio come Q8, IP, Tamoil.

DVK CARD CLIMATE sostiene l’ambiente e viaggerai a impatto zero garantito, supporto ventiquattr’ore su ventiquattro e servizio e-mail garantito.
Questa sorta di “carta natura” è scelta maggiormente dalla Germania e dall’Italia.
La carta carburante universale (Soldo Drive) al costo di due euro al mese, prevede la fattura elettronica e permette di rifornirsi senza limitazioni persino nelle pompe bianche.

La procedura per l’emissione delle carte è complessa, tutte le informazioni e documentazioni devono risultare minuziosamente idonee.

Se siete importanti aziende equipaggiate di svariati veicoli come furgoni camion e automobili, potreste facilmente collegarvi su siti appositi per richiedere dei preventivi, consulenti esperti si occuperanno in tempo breve di fornirvi spiegazioni dettagliate in merito e troveranno la carta perfetta per voi.

Da gennaio 2019 la carta carburante elettronica può essere adoperata oltre per la benzina all’acquisto di accessori o ancora per un lavaggio auto.
Il futuro delle carte carburanti è roseo e in continua espansione essendo popolari e molto richieste.

Le carte carburante rinomate in tutto il mondo sono:

Cartissima Q8, carta carburante DKV, carta carburante Esso Europa, carta carburante EDC, carta TBS Europe.

Esiste anche una prepagata ricaricabile MyGiftCard del gruppo Epipoli, per professionisti e aziende, valida in qualsiasi pompa di benzina, al costo di venti euro IVA inclusa con una commissione del 2% a ogni ricarica, reperibile in diversi negozi come Esselunga.

Vantaggiose, trasparenti, sicure ed economiche, niente carta straccia.

Carte simili sono una valida soluzione al risparmio, la flessibilità è totale, e sono alla portata di tutti, in caso di smarrimento chiamare il +49 22182779697, se si tratta di un furto recarsi dai carabinieri per denunciare.

Leave a Reply