Come Collegare la Postepay a Paypal? [Guida Completa]

collegare la carta Postepay a Paypal

In questo articolo vi spiegheremo come collegare la vostra carta Postepay a Paypal.

Una delle peculiarità di PayPal è quella di poter effettuare pagamenti nazionali e/o internazionali così come ricevere denaro, senza necessità alcuna di dover comunicare gli estremi della propria carta di credito.

Naturalmente per ottenere questo beneficio occorrerà associare la carta prepagata – o più carte di credito in generale – all’account PayPal.

La procedura che permette di utilizzare la propria carta prepagata con PayPal e tutt’altro che complicata e la si può portare a termine in pochi minuti con una delle veloci procedure riportate in basso.

Aprire un conto su PayPal

Prima di tutto occorrerà iscriversi su PayPal che si traduce nel crearsi un account che comporta l’apertura di un conto.

Di seguito è riportata la procedura da seguire per coloro che ancora non hanno un’iscrizione attiva su PayPal, tutti gli altri possono saltare questo paragrafo.

L’iscrizione la si può fare gratuitamente per due tipologie di conto, Conto Personale e Conto Business, previa registrazione durante la quale si dovranno fornire le generalità richieste compilando in tutti i campi l’apposita form.

Al termine occorrerà solo spuntare le caselle di accettazione relative alle condizioni d’uso e alla privacy terminando di fatto l’apertura di un conto personale su PayPal.

Due avvertenze: fornire sempre l’indirizzo di posta elettronica che maggiormente si utilizza perché su quella andrà a basarsi il conto PayPal (verifiche e notifiche) e adottare una password assolutamente non banale, difficile da scardinare (e.g. con almeno 12 caratteri comprendenti lettere minuscole, maiuscole, numeri e simboli) aiutandosi eventualmente con uno dei tanti generatori di password on-line.

A partire da questo punto per poter utilizzare il conto o si carica del denaro oppure si associa al conto appena creato la carta prepagata o il conto corrente.

Qualunque sia la modalità scelta, prerequisito essenziale è quello di avere sulla carta o sul conto che si vuole associare un saldo di almeno €1,5, viceversa la procedura di associazione non potrà andare in porto.

L’importo verrà restituito nel giro di 2-3 giorni.

carta postepay junior

Associare carta o conto da computer

Se si opera da computer fisso o portatile si può utilizzare il browser: è sufficiente effettuare il login su PayPal quindi dai menù in alto scegliere Portafoglio.

Nella nuova schermata sul lato sinistro optare per Collega una carta oppure Collega un conto bancario a seconda delle necessità.

Nel primo caso verrà chiesto di riportare le 16 cifre del numero della carta, il tipo di carta (se Visa, Mastercard o altre tra quelle presenti nell’elenco a discesa della form), la scadenza della carta, il codice di sicurezza CVV a 3 cifre riportato sul retro e l’indirizzo di fatturazione con la possibilità di aggiungerne di nuovi oltre a quello riportato in fase di registrazione.

Al termine cliccare sul pulsante Collega carta quindi confermare la carta di credito.

Nel caso di conto bancario la procedura è ancora più immediata; è sufficiente riportare nell’apposito rigo il codice IBAN quindi cliccare sul pulsante Accetta e collega. Tutto qui!

Ogni carta o conto aggiunti a PayPal verranno riportati nella sezione Portafoglio dove c’è anche la possibilità di impostare il metodo predefinito di pagamento così come la possibilità di rimuovere un sistema di pagamento (ad esempio per sopraggiunta scadenza di una carta prepagata).

L’aggiunta e la rimozione dei sistemi di pagamento verranno notificati via e-mail.

E se voglio utilizzare uno smartphone?

Utilizzando il browser dello smartphone è sufficiente seguire i medesimi passi del paragrafo precedente. Differente, seppur sempre molto intuitiva, la procedura da App PayPal disponibile per Android e iPhone.

Installata e lanciata l’App è sufficiente cliccare a destra sull’icona recante una ruota dentata. Entrare in Conti bancari e carte, cliccare sull’icona recante un + seguendo una procedura del tutto analoga a quella già riportata per associazione da browser.

Anche dalla App, esattamente come dal browser, è possibile spostare il saldo, tutto o in parte, presente su PayPal sulla carta prepagata o conto bancario associato.

PayPal: Come trasferire soldi ad amici e parenti - Quotidianpost

Sbloccare i limiti del conto

Se non si rientra nella definizione di utente (o conto) verificato PayPal impone un tetto massimo annuale sul totale dei pagamenti, nel ricevere denaro e effettuare prelievi rispettivamente bloccati ai valori di 1.500€, 2.500€ e 1.000€.

Ovviamente la verifica non è obbligatoria, ma se non la si fa occorre tenere sempre a mente i suddetti limiti.

Il team di PayPal suggerisce in ogni caso, anche per motivi di sicurezza, di diventare subito un utente con conto verificato anche se già si sa a priori che non si supereranno i limiti riportati.

Essere un utente con conto verificato significa aver confermato la propria identità con una semplice procedura di verifica al termine della quale verranno rimossi i limiti di invio e prelievo.

Quali carte prepagate?

La scelta è molto ampia.

Quanto riportato vale per tutte le carte prepagate in circolazione; nella maggior parte dei casi trattasi della PostePay ordinaria (colore giallo) oppure della PostePay Evolution, ma diverse altre è possibile utilizzare con PayPal e una delle quali che ci sentiamo di suggerire, quanto meno informarsi sulle sue caratteristiche, è HYPE:

dal sito ufficiale è possibile visionare i tre piani offerti e confrontarli con altre soluzioni postali e/o bancarie.

Leave a Reply