N26 vs HYPE: Qual’è il Miglior Conto? [Confronto]

n26 o hype

Scegliere N26 o HYPE non è semplice dal momento che parliamo delle migliori prepagate sul mercato. Si tratta, infatti, di carte affidabili associate a IBAN che garantiscono molti vantaggi, sicurezza e che sono accettate in tutto il mondo.

Con il confronto N26 vs HYPE passiamo in rassegna le differenze tra le due carte per orientare la scelta. Comode tabelle riepilogative consentono di avere a portata di mano le informazioni più importanti.

Nelle conclusioni, al termine di questo confronto, spieghiamo in modo chiaro in quali casi scegliere N26 o HYPE. Proviamo a rispondere alla domanda: è meglio N26 o Hype?

pulsante sulle crte

Premessa al confronto: abbiamo preso in considerazione solo le versioni gratuite, ossia senza canone mensile, di entrambe le carte. Nello specifico il confronto è tra la versione base di N26 e HYPE Start.

Indice dei Contenuti
N26 vs HYPE: le differenze principali
Le altre differenze: cashback, bollettini e ricarica telefonica
Utilizzo all’estero (pagamenti e prelievi)
Limiti di utilizzo: plafond, ricarica, pagamento e prelievo
Come si ricaricano le carte: HYPE offre più opzioni
La procedura di registrazione online: simile con qualche differenza
Cosa hanno in comune
è meglio N26 o Hype?

n26 vs hype

N26 vs HYPE: le differenze principali

Partiamo da una premessa. Entrambe sono prepagate associate a un IBAN. Questo significa che, a differenza dei modelli tradizionali, consentono operazioni aggiunti. Tra queste accredito dello stipendio o pensione, prelievo contanti, invio bonifici.

pulsante sulle crte

La prima differenza è però che N26 rappresenta un vero e proprio conto corrente, con tanti vantaggi aggiuntivi (e limiti di utilizzo molto elevati). Per HYPE l’IBAN associato non ? un conto corrente inteso in senso tradizionale quanto una modalità di “appoggio” per la carta.

Per tale motivo sono previsti limiti di utilizzo più stringenti.

Altra differenza è nella “nazionalità” delle due carte. N26 è emessa dall’omonima Banca tedesca che sta facendo registrare una grande crescita negli ultimi anni. HYPE, invece, non deve lasciar ingannare dal nome. è infatti emessa dalla italiana Banca Sella, uno dei primi istituiti ad aver puntato sul web.

Ulteriore elemento di distinzione è l’età per richiedere N26 o HYPE. Nel caso di N26 si devono avere 18 anni compiuti, e questo rafforza la sua natura di conto corrente. HYPE, al contrario, può essere richiesta da minorenni che abbiano compiuto 12 anni.

N26 HYPE
N26 confronto HYPE HYPE confronto N26
Costo Emissione / Attivazione Gratis Gratis
Canone Mensile Gratis Gratis
Modalità di richiesta Procedura online (via PC, Smartphone o Tablet) Procedura online (via PC, Smartphone o Tablet)
Circuito di Pagamento MasterCard MasterCard
IBAN
Utilizzabile all'estero
Utilizzabile per acquisti online
Pagamenti con Smartphone (Google Pay e Apple Pay) (Google Pay e Apple Pay)
Cashback
Limite di ricarica Illimitato € 2.500
Banca emittente Banca N26 (tedesca) Banca Sella (italiana)
Link scopri i dettagli pulsante scopri i dettagli pulsante

Le altre differenze: cashback, bollettini e ricarica telefonica

Oltre alle differenze sopra indicate il confronto N26 vs HYPE vede anche le seguenti:

  • Cashback. Si intende la possibilità di veder accreditato sul conto una piccola percentuale (nell’ordine dell’1% – 2%) delle transazioni effettuati verso specifici venditori. E’ previsto solo da HYPE, per transazioni online e nei negozi fisici mentre la banca tedesca prevede un cashback dello 0,1% su tutti gli acquisti del trimestre ma solo per N26 Business;
  • Pagamento bollettini postali e contributi fiscali. è possibile solo con HYPE, vista la nazionalità italiana della banca. Si possono così pagare F24 e MAV. Un bel vantaggio da considerare nel scelta tra N26 o HYPE;
  • Ricarica del cellulare (compagnie telefoniche TIM, Wind, 3, PosteMobile, Vodafone). è possibile solo con HYPE.

Quanto sopra sembra rappresentare un punto deciso a favore della carta italiana.

pulsante sulle crte

Passiamo, però, all’utilizzo all’estero ed ai limiti di utilizzo. Nello scontro N26 vs HYPE rappresentano punti a favore della carta tedesca. Andiamo con ordine, dedicando ad entrambi due sezioni approfondite con tabelle riepilogative.

Utilizzo all’estero (pagamenti e prelievi)

Entrambe le carte fanno parte del circuito Mastercard che assicura il pagamento in tutto il mondo.

Quello per cui differiscono sono le commissioni sulle transazioni e prelievi, in particolare se in valuta estera (ossia diversa dell’euro). N26 prevede pagamenti in tutto il mondo ed in qualsiasi valuta senza commissioni. Al contrario HYPE non prevede commissioni per pagamenti in euro ma applica una maggiorazione per le operazioni in valuta estera. Nello specifico applica il tasso di cambio Mastercard cui aggiunge una maggiorazione del 3%. Per pagamenti in dollari applica una doppia conversione valutaria, prima in dollari e poi in Euro.

Per quanto riguarda i prelievi di contanti da Atm con N26 sono gratis in Euro mentre si applica una commissione pari all’1,7% dell’importo prelevato per altre valute. Questa commissione, però, non è prevista per i piani superiori con canone mensile. Con HYPE, invece, il prelievo è sempre gratuito sia in Italia che in Europa ed in qualsiasi valuta.

 N26HYPE
Pagamenti in ItaliaNessuna commissioneNessuna commissione
Pagamenti all'estero in EuroNessuna commissioneNessuna commissione
Pagamenti all'estero con valuta diversa da EuroTasso di cambio Mastercard senza commissioniTasso di cambio Mastercard con maggiorazione del 3%
Prelievo ATM / Bancomat in EuroGratisGratis
Prelievo ATM / Bancomat in altre valuteCommissione di 1,7% dell'importo prelevatoGratis

Limiti di utilizzo: plafond, ricarica, pagamento e prelievo

Per quanto riguarda i limiti di utilizzo nella scelta HYPE vs N26 il vantaggio è per quest’ultima. Il motivo è quanto indicato sopra: la natura di conto corrente.

Di seguito la tabella completa con i limiti di utilizzo. Da precisare che con la versione superiore HYPE Plus tali limiti sono sostanzialmente più alti.

 N26HYPE
Limite di ricarica annuaIllimitato€ 2.500 con HYPE Start (€ 5.000 con HYPE Plus)
Importo massimo ricaricabile nell'arco di un giornoIllimitato€ 1.000
Importo massimo ricaricabile per singola operazioneIllimitato€ 1.000
Importo massimo disponibileIllimitato€ 2.500
Pagamenti in negozio o online al giorno€ 5.000€ 999
Limite Prelievo Bancomat giornaliero (Europa e resto del mondo)€ 2.500 (€400 in Togo, Congo, Benin, Costa d'Avorio, Kenya, Cameroon, Nigeria, Senegal e Algeria)€ 250
Pagamenti all'estero con valuta diversa da EuroTasso di cambio Mastercard senza commissioniTasso di cambio Mastercard con maggiorazione del 3%
Prelievo ATM / Bancomat in EuroGratisGratis
Prelievo ATM / Bancomat in altre valuteCommissione di 1,7% dell'importo prelevatoGratis

pulsante sulle crte

Come si ricaricano le carte: HYPE offre più opzioni

Partiamo da una premessa importante: la ricarica è gratuita e questo è decisamente un vantaggio che entrambe offrono. Sono decisamente maggiori le opzioni messe a disposizione da Banca Sella.

Offre, infatti, la possibilità di ricaricare con:

  • Bonifico bancario, gratis e senza commissioni;
  • Sportelli automatici ATM nel circuito QuiMultiBanca (circa 10.000 in Italia) utilizzando una carta del circuito PagoBancomat. Ricarica gratis, nessuna commissione;
  • Contanti in filiale Banca Sella (gratis) o altra banca sul territorio italiano (costo secondo le condizioni applicate dalla banca);
  • Altre carte di pagamento, attraverso la app con un costo di Euro 0,90 per ricarica;
  • Contanti presso supermercati della catena Pam (sistema ViaCash, identico a quanto previsto da N26 con Cash26). Il costo è di Euro 2,50 per HYPE Start e Euro 2,00 per la versione Plus;
  • Esercizi convenzionati Banca 5, al costo di Euro 3,50 per operazione;
  • Contatti che dispongono di HYPE, gratis.

Per N26 si prevede soltanto bonifico e invio di fondi da parte di amici. Per i piani con canone mensile (N26 Metal e N26 You) si aggiunge il sistema Cash26 che corrisponde a quanto previsto da HYPE con ViaCash, ossia pagamento in contanti presso supermercati Pam. Di seguito tabella con riepilogo modalità di ricarica.

La procedura di registrazione online: simile con qualche differenza

Uno dei punti di forza è la richiesta online. Tutto il processo si svolge da smartphone, tablet o PC e richiede pochi minuti. Si compilano le informazioni in un form molto semplice che non ha niente a che vedere con carte e scartoffie tradizionali.

Il richiedente deve avere a disposizione documento di identità e codice fiscale, oltre che di fotocamera o webcam per confermare l’identità. Il contratto si firma digitalmente e la carta arriva gratis a casa, si attiva in autonomia inserendo un codice specifico.

Unica differenza è che per N26 la procedura è un po’ più lunga per la natura di conto corrente che abbiamo descritto. Rappresenta, però, l’unica differenza e non è elemento determinante per scegliere HYPE o N26.

Cosa hanno in comune

Abbiamo visto le differenze, passiamo adesso ad analizzare cosa hanno in comune N26 e HYPE.

  • IBAN. Entrambe sono dotate di conto, un bel vantaggio;
  • Gestione completa via smartphone, con app per dispositivi Android e IOS;
  • Nessun costo di attivazione e spedizione a casa;
  • Nessun canone mensile per le versioni base.

Quello che possiamo dire con certezza è che entrambe sono ottime scelte, per questo ci dobbiamo basare su elementi specifici per capire quale si adatta maggiormente alle proprie esigenze.

Carta Prepagata
HYPE Start
Hype start prepagate
  • Canone mensile: 0 Euro
  • Emissione: 0 Euro
  • Ricarica: 0 Euro

- Completamente Gratuita
- Dotata di IBAN senza Conto Corrente
- Ricariche e prelievi gratis
- Spese sempre sotto controllo via App
- Registrazione in 5 minuti

scopri i dettagli pulsante
N26
N26 prepagate
  • Canone mensile: 0 Euro
  • Emissione: 0 Euro
  • Ricarica: 0 Euro

- Completamente Gratuita
- Dotata di IBAN con Conto Corrente gratis
- Si gestisce completamente da app
- Pagamenti con Smartphone Apple
- Design molto curato

scopri i dettagli pulsante

è meglio N26 o Hype?

Non è semplice dare una risposta definitiva. HYPE da parte sua offre vantaggi sul territorio nazionale potendo pagare bollettini ed offrendo molte possibilità di ricarica, e N26 ha altri punti a favore.

E’ possibile trovare le recensioni complete di ognuna cliccando di seguito:

 

carta-del-mese

 

Leave a Reply