N26 vs Yap: confronto completo

N26 o Yap

Il confronto N26 vs Yap è tra due delle più avanzate soluzioni tecnologiche per i pagamenti.

Yap è una startup innovativa con alle spalle la solidità di Nexi (leader mondiale nei pagamenti con carta). N26 è la banca tedesca che tanto sta facendo parlare (bene) di sè negli ultimi anni.

La gestione via smartphone è il punto in comune e centrale per entrambi i prodotti. Le differenze, però, sono davvero tante.

Con questo approfondimento mettiamo a confronto caratteristiche, vantaggi e funzionalità per rispondere alla domanda: è meglio N26 o Yap? Tabelle riepilogative semplice e complete ti aiuteranno a valutare i costi delle diverse operazioni.

Ricordiamo che le recensioni complete sono disponibili ai seguenti link:

Indice dei Contenuti
N26 vs Yap: le differenze principali
Le altre differenze
Pagamenti e prelievi all’estero: i costi previsti
Limiti di utilizzo: N26 è superiore
Gli altri costi previsti
Cosa hanno in comune N26 e Yap
E’ meglio N26 o Yap?

N26 vs Yap confronto

pulsante sulle crte

N26 vs Yap: le differenze principali

Partiamo dalla differenza più grande: N26 è un conto bancario mentre Yap è una app di pagamento. Quello che è diverso, quindi, non è soltanto il prodotto quanto la proposta che viene fatta al cliente finale.

Con N26 otterrà una carta prepagata ma anche tutti i vantaggi di un conto corrente. Yap, al contrario, si configura come una app che permette pagamenti in mobilità (via smartphone) ma non ha funzionalità di conto. In particolare anche Yap ha un IBAN collegato ma questo serve principalmente per la ricarica con bonifico.

In termini di utilizzo è davvero una grande differenza considerando le operazioni che si possono fare con il conto N26 (accredito dello stipendio o pensione, invio bonifici ecc). Yap in poche parole si configura come una modalità di pagamento senza volontà di offrire soluzioni aggiuntive.

Ulteriore differenza è che Yap può essere utilizzata da minorenni. In particolare al compimento dei 12 anni ed è molto utile per la gestione delle finanze dei figli. N26, al contrario, in quanto conto corrente richiede di avere almeno 18 anni compiuti. Nel confronto tra N26 e Yap quest’ultima segna un punto a favore.

Infine la app. Per N26 rappresenta una modalità di gestione del conto per Yap è il cuore del prodotto offerto al titolare. Può sembrare una differenza banale ma non lo è, visto che Yap è una modalità di pagamento virtuale che non richiede la carta fisica.

Certo può essere richiesta per avere accesso a ulteriori funzionalità come prelievi e pagamenti con POS, ma non è in nessun modo necessaria.

N26 Yap
Logo N26 confronto Yap Logo Yap confronto N26
Costo Emissione / Attivazione Gratis Gratis (€ 9,95 per carta fisica)
Canone Mensile Gratis Gratis
Modalità di richiesta Procedura online (via PC, Smartphone o Tablet) Via app per Smartphone Android e Ios
Circuito di Pagamento MasterCard MasterCard
IBAN
Utilizzabile all'estero
Utilizzabile per acquisti online
Pagamenti con Smartphone (Google Pay e Apple Pay) (Google Pay e Apple Pay)
Cashback
Limite di ricarica Illimitato € 1.500
Banca emittente Banca N26 (tedesca) Startup innovativa con gruppo Nexi
Link scopri i dettagli pulsante scopri i dettagli pulsante

Le altre differenze

Nel confronto N26 vs Yap un punto a favore di quest’ultima è relativo alle modalità di ricarica.

Se per N26 non ci sono alternative rispetto al bonifico bancario (con i tempi di accredito che richiede) per Yap si può fare una ricarica con accredito istantaneo. Come? Utilizzando un’altra carta di pagamento (di credito o prepagata) o spostando i soldi da un conto all’altro. Questo risulta particolarmente utile in caso di emergenza o situazione di necessità.

Da segnalare, per completezza di informazioni, la funzionalità Cash26 che consente la ricarica in contanti al supermercato. E’ una funzionalità, però, prevista per i piani superiori di N26 (ossia N26 Metal e N26 You).

Da ricordare che con Yap non si possono inviare bonifici. Il motivo è sempre quanto descritto sopra: non si tratta di un conto corrente.

pulsante sulle crte

Pagamenti e prelievi all’estero: i costi previsti

E’ meglio N26 o Yap per chi viaggia all’estero? Qua ci sono pochi dubbi, in particolare per chi effettua pagamenti in valuta diversa dall’Euro. La carta tedesca non prevede commissioni sui pagamenti in valuta estera ed applica il tasso di cambio MasterCard. Al contrario Yap applica un tasso di cambio con maggiorazione del 2%.

Limiti di utilizzo: N26 è superiore

Per plafond e limiti il confronto N26 YAP vede la netta vittoria della carta tedesca. Il motivo è semplice: si tratta di un vero conto corrente. Per questo i limiti sono decisamente elevati e possono consentire una gestione finanziaria libera e piena.

Vediamo la tabella riepilogativa di seguito:

 N26Yap
Prelievo Bancomat / ATM in Italia e all'estero al giorno (24 ore)€ 2.500 (€ 400 in Togo, Congo, Benin, Costa d'Avorio, Kenya, Cameroon, Nigeria, Senegal e Algeria)€ 250
Disponibilità massima della cartaIllimitato€ 1.500 al mese
Bonifici in entrataIllimitato€ 1.500 al mese
Bonifici in uscita€ 50.000Non è possibile inviare bonifici in uscita
Pagamenti in negozio o online€ 5.000 al giorno (€ 20.000 al mese per transazioni totali con carta)€ 1.500 al mese

Gli altri costi previsti

Oltre ai limiti e plafond vediamo nella tabella di seguito gli altri costi previsti. Sono uno dei fattori importanti per scegliere N26 o Yap:

 N26Yap
Costo di EmissioneGratisGratis per carta virtuale, € 9,95 per la carta fisica
Canone MensileGratis (per versione base di N26)Gratis
Prelievo di contante in Italia ed all'estero (Area Euro)Gratis€ 1,00 per ogni operazione
Prelievo di contante all'estero in valuta diversa da Euro1,7% dell'importo prelevato (Gratis con N26 Metal e N26 You)€ 4,00 per ogni operazione
Ricarica in contantiNon prevista€ 2,50
Ricarica presso ATM abilitatiNon previstaGratis
Ricarica con bonificoGratisGratis
Trasferimento denaro P2PGratisGratis
Invio Bonifici in Italia ed all'esteroGratisNon prevista

Cosa hanno in comune N26 e Yap

Nel confronto tra N26 e Yap abbiamo visto finora le differenze. Vediamo adesso cosa hanno in comune.

In realtà poco considerando che sono due prodotti davvero molto differenti tra loro. Li unisce, però, l’anima tecnologica. Entrambe le carte sono gestibili completamente da app per smartphone. Questo offre grandissimi vantaggi in termini di comodità al titolare ed un’analisi precisa ed in tempo reale delle spese.

In comune, inoltre, hanno il circuito di pagamento. Stiamo parlando di Mastercard, uno dei principali al mondo, che fa in modo che le carte siano accettate ovunque sia in Italia che nel resto del mondo.

La sicurezza, infine, è elemento che li accomuna. Notifiche push sullo smartphone, controllo del dispositivo, impronta digitale sono tutti elementi che mettono al riparo il conto da possibili utilizzi illeciti e furti di identità.

pulsante sulle crte

E’ meglio N26 o Yap?

Si tratta di due ottimi strumenti ma N26 offre di più rispetto a Yap. Si presenta, infatti, come una soluzione più completa per la sua natura di conto corrente.

Per l’utilizzo all’estero è da preferire così come per le funzionalità aggiuntive che offre (accredito dello stipendio, invio bonifici).

Nel confronto N26 vs Yap la banca tedesca ne esce vincitrice. D’altra parte, però, Yap è un’ottima soluzione per i minorenni e su questo vince nettamente lo scontro.

E’ possibile trovare le recensioni complete di ognuna cliccando di seguito:

pulsante sulle crte

Leave a Reply